Accelerare quando incontri un gregge di pecore: lo fareste?

La risposta chiaramente è NO.

E infatti io lo faccio: non letteralmente, perché se mi capita questa poetica situazione (già successo, tranquilli, non è retorica  populista spiccia) io accosto, spengo il motore, mi avvicino al pastore chiedendo se disturbo a scattare qualche foto, faccio le coccole al cane di Infostrada che mi guarda in cagnesco [giustamente due volte: 1) è un cane; 2) sto dando fastidio alle pecorelle che ha in custodia] e generalmente alla prima avvisaglia di risposta affermativa trasformo l’attraversamento animali in un set fotografico… che se ci pensi bene non è poi tanto diverso da certi set con certe pecore… Noooooooo😆

Voi dite: tutto sto popo’ di minchiate per far capire che sei animalista e vai su youporn? Anche, chi non lo fa? (La seconda cosa, la prima ancora non sarà mai troppo diffusa…

E invece è il preambolo di una cosa (semi)seria: io sto pensando si fare l’acceleratore di impresa digitale. L’acceleratore, capito? Quello che ti da una mano ad andare più veloce, meglio e più figo. Ma soprattutto più veloce (accelerare means variare la propria velocità verso l’alto, altrimenti si dice “decelerare”, o peggio “frenare”.

E dove ho scelto di farlo? In mezzo all’attraversamento delle pecore.

Ora, tu prova a dire a una pecora di accelerare, perché tu ti sei svegliato quei due minuti dopo e sei in ritardo per arrivare in ufficio, o dove diavolo devi andare…che succede? Quella fa orecchie da pecora…ehm…da mercante!  Sai a lei uanto minchia gliene fotte di andare più forte? Nulla, perché è nata pecora, biologicamente e anatomicamente.

Il mio problema, che come dice secondo il motto APOL dovrei trasformare in opportunità, è quando mi scontro con le pecore a due zampe, in piedi (non appoggiate a un tavolo o una lavatrice, sennò altro che problema…) e travestite da persone che vogliono fare affari…Business, che fa ancora più uomo figo ed impegnato.

Bene, quando io mi presento a questi fighi della madonna, vestito in tuta e guidando un renault4, per mantenere il basso prpfilo verso la Finanza, e perdo solo del gran tempo nel tentare di far solo capire (aggratisse eh, mica a 550 euro al giorno come i miei più scarsi illustri colleghi) che con un briciolo di sforzo si può fare meglio per loro, per i clientie per tutto il globo terraqueo, mi viene da pensare una delle seguenti cose:

1) ho cannato tutto io ancora una volta?

oppure

2) hanno cannato loro?
Vi scongiuro aiutatemi a capire, perché il dilemma un po’ riflette quanto recita il sottotiolo del presente blog: cosa diavolo sono io di quelle robe lì?

Che so: facciamo i moderni che mettono la reazione diversa a seconda di cosa pensano? Che reazione si mette per “folle”, quale per “genio” e quale per “folle genio venditore di folletti”?

Spread the love

Lascia un commento